Il territorio e il percorso del progetto

Il territorio che farà da scenario al progetto è a Medesano (PR) all’interno di un’azienda agricola aperta al sociale e che già recupera cavalli maltrattati.

L’Intervento Assistito con il cavallo comporta:

- La predisposizione di un progetto ad hoc per ogni singolo utente creato da un’equipe di professionisti, abilitati I.A.A. e che coopereranno per fare fronte alle esigenze dell’utente medesimo;
- Un periodico monitoraggio dello status del soggetto/utente e dell’andamento del progetto;
- L’azione congiunta di almeno due operatori abilitati I.A.A., numero che varia in base al tipo di I.A.A. che si offre.


Il miglioramento delle condizioni di vita si ha con un’attività anche solo passiva con i semplici movimenti conseguenti la deambulazione del cavallo, movimenti che, in estrema sintesi, stimolano e rafforzano il sistema neuro/muscolare, favorendo anche la produzione di ossitocina.